Impianti di Trattamento a Batch

Impianti di trattamento a batch

Gli impianti di trattamento a batch sono indicati per il trattamento di portate discontinue e saltuarie e per il trattamento di reflui concentrati esausti

  • Pretrattamento e trattamento concentrati esausti

  • Trattamento reflui discontinui e saltuari

  • Menù specifici di trattamento per tipologia di refluo

  • Controlli analitici prima dello scarico

Gli impianti di trattamento a batch sono ideali per trattare volumi giornalieri di piccola e media entità.
Sono adatti a depurare reflui contenenti sostanze inquinanti che richiedono l’impiego di un processo specifico e discontinuo.

Il trattamento applicabile è quindi flessibile.  Grazie ad un monitoraggio preventivo delle acque prima dello scarico permette inoltre un ritrattamento per una migliore efficacia del processo di depurazione.

Inoltre, i sistemi a batch occupano un’area d’ingombro limitata e permettono una migliore gestione dei reflui in arrivo e un maggior controllo del processo.

Vantaggi degli impianti discontinui a batch:

  • monitoraggio delle acque prima dello scarico
  • flessibilità di trattamento
  • possibilità di ritrattamento
  • limitata area di ingombro
  • risparmio di investimento

Impianti chimico-fisici a batch

Gli impianti di trattamento chimico fisici discontinui a batch sono indicati per il trattamento di portate discontinue e saltuarie di reflui.
Gli impianti chimico fisici discontinui a batch possono avere le medesime sezioni di trattamento degli impianti chimico fisici continui (eseguite in modo sequenziale) ovvero:

  • Acidificazione
  • Adsorbimento
  • Coagulazione
  • Neutralizzazione
  • Precipitazione metalli pesanti
  • Flocculazione
  • Sedimentazione/Decantazione

Impianti biologici a batch SBR (sequencing batch reactor)

Gli impianti biologici SBR consistono in impianti che effettuano equalizzazione, aerazione, denitrificazione e sedimentazione in un unico reattore o utilizzando più reattori in sequenze operative predeterminate.
L’impianto SBR lavora sviluppando una coltura mista di batteri in grado di rimuovere COD, BOD e nutrienti comunemente ritrovabili nelle acque reflue.
Principali stadi di processo degli impianti SBR:

  • Riempimento
  • Aerazione
  • Sedimentazione
  • Scarico

Tali impianti sono indicati per:

  • Trattamento concentrati esausti
  • Depurazione di scarichi saltuari
  • Trattamento reflui con portata variabile
  • Riduzione COD
  • Riduzione BOD
  • Nitrificazione
  • Denitrificazione
  • Rimozione fosfati